Occhi rossi e doloranti a causa del trucco: cosa fare
giovedì 25 febbraio 2021 10:47 Angela Di Pietro

Occhi rossi e doloranti a causa del trucco: cosa fare

Prurito, arrossamento, lacrimazione, fotofobia: le reazioni allergiche al make up

Quando si parla di trucco sugli occhi si parla di cosmetici che contengono molti conservanti, dei profumi e altri componenti che possono generare una reazione allergica. Conoscere i segni di una reazione allergica al trucco degli occhi può aiutarti ad identificare il problema preventivamente in modo da poter andare ad evitare ulteriori complicazioni. In commercio ci sono miliardi di prodotti per il make-up, su YouTube valanghe di video tutorial che ci spiegano passo passo come realizzare i diversi look, su Instagram spopolano i video dei MUA - MakeUp Artist, insomma, il make-up o trucco che dir si voglia, affascina perché ci permette di cambiare in nostro aspetto, minimizzare i difetti, esaltare i pregi e spesso illuminare gli occhi, che quasi sempre sono il cardine sia dei make-up più semplici che di quelli più particolari. Come ben sappiamo gli occhi sono molto delicati e molte volte non si dà la giusta attenzione ai prodotti che usiamo per il make-up e soprattutto per i prodotti occhi.

Abbiamo già parlato in un post della funzione protettiva delle palpebre e delle ciglia, ma ricordiamo che la pelle delle palpebre è molto sottile (circa 0,05 mm) e rappresenta, insieme alle labbra, la zona più delicata e vulnerabile del nostro viso, infatti possono irritarsi, con la comparsa di dermatiti o reazioni infiammatorie che colpiscono più frequentemente la palpebra superiore. La dermatite palpebrale è un problema molto frequente e si manifesta nei casi lievi con secchezza, prurito, desquamazione e talvolta anche lacrimazione. Ci sono diversi tipologie di dermatite e può colpire anche i bambini, adolescenti ed adulti.

I sintomi e segni di una reazione allergica possono essere: un'eruzione sulla pelle si verifica quando vi è una reazione ai cosmetici; gonfiore sulla pelle che è generalmente collegato ad un'infiammazione causata a sua volta dalla reazione ai prodotti cosmetici impiegati; prurito, arrossamento, lacrimazione, fotofobia, ipersensibilità alla luce.

Tornando all'argomento make-up, per evitare di incorrere in qualsiasi tipo di problema è essenziale innanzitutto scegliere cosmetici di qualità, testati ipoallergenici e nickel free; rispettare le date di scadenza o l'arco temporale massimo dall'apertura del prodotto; l'igiene della regione perioculare; struccare sempre viso e occhi prima di dormire, utilizzare detergenti molto delicati privi di schiumogeni, asciugare le palpebre completamente per rimuovere ogni traccia d'umidità, e senza strofinare ed evitare di applicare creme stimolanti a base di retinoidi o acidi della frutta in prossimità della regione perioculare. I cosmetici che si utilizzano per il make-up occhi, in genere hanno una base grassa che fa sì che essi aderiscano bene alla cute, e questo non è altro che un terreno di coltura ideale per i batteri. Non meno importante è l'utilizzo di cosmetici ad uso esclusivamente personale: ad esempio il mascara deve essere utilizzato da una sola persona, come anche i vari pennelli che vanno a contatto con la zona oculare e di tutto il viso; è importantissimo rispettare questa "regola" perché in caso di patologie oculari è già molto facile contagiare un occhio con l'atro, quindi anche trasmettere infezioni agli altri risulta semplice se si utilizzano gli stessi cosmetici o gli strumenti per il make-up.